Prendere decisioni
Prendere-decisioni

Convivo da due anni e non è stato facile trovare un equilibrio. Ero abituata a vivere da sola con il mio cane, dividere con lui il divano, il letto e le mie giornate. Quando è arrivato il mio compagno sia io che il cane non l’abbiamo presa bene da subito! Per carità, era un cambiamento che desideravo molto ma cambiare le mie abitudini non è stato così automatico. A distanza di tempo, posso dire di essere contenta ed appagata nella mia vita sentimentale. Non posso dire altrettanto del mio lavoro, mi piace molto ma nel posto attuale non c’è crescita e non ci sono possibilità di carriera. Così un giorno, ho letto gli annunci di lavoro e ne ho trovato uno che faceva al caso mio, peccato fosse in una città a due ore di distanza. Mi sono detta, proviamo! Così, quasi per gioco, ho mandato il cv. Dopo circa due giorni mi hanno contattata e fissato il primo colloquio via skype. Mi sono preparata, tra mille perplessità, che cosa stavo facendo? Proprio adesso che avevo raggiunto un equilibrio nella mia vita, veramente volevo mettere tutto in discussione, ricominciando da zero in un’altra città, distante da casa? Feci il primo colloquio, il lavoro mi entusiasmò da subito, così come l’azienda, giovane, dinamica, internazionale. Mi chiamarono per un secondo colloquio presso la loro sede e wow! Una location nuova di zecca, le persone che ho incontrato erano tutte estremamente gentili, collaborative e professionali. Misero alla prova le mie capacità, mi chiesero di completare un caso inerente al mio lavoro e mi dissero che altre dieci persone in quei giorni avrebbero sostenuto la stessa prova e che il migliore sarebbe stato ricontattato. Passata una settimana mi convocarono nuovamente presso la sede, questa volta per propormi un generoso pacchetto retributivo, comprensivo di vitto e alloggio. E ora che fare? Accettare o rifiutare? Andare o rimanere?

Il counseling mi ha aiutato a capire meglio i miei obiettivi, i miei bisogni, le mie emozioni, è stato uno spazio di ascolto e riflessione utile e a prendere la decisione che fosse giusta per me.

Ginevra